Venezia-Benevento, la Strega alla Prova del 9: probabili formazioni e ultime news

Dopo la settimana di estasi, per effetto dell’importantissima vittoria ottenuta nello scontro diretto contro il Crotone, il Benevento è pronto ad affrontare la trasferta del “Penzo” di Venezia con il morale a mille. Una gara fuori casa, quella in laguna, che potrebbe rappresentare la nona vittoria in campionato su quattordici gare per la truppa di Inzaghi, un ruolino eccellente e che preannuncia un calendario all’apparenza più semplice nelle prossime due settimane.

La cosiddetta prova del 9 per la strega, che vuole confermare e non vuole sprecare l’occasione di essere ritenuta, al termine della giornata, la battistrada incontrastata del campionato. Per farlo, dovrà avere la meglio sugli arancioneroverdi, un Venezia partito con molte incognite ad inizio stagione, ma che sta accumulando risultati importanti per raggiungere quanto prima una salvezza che varrebbe già quanto una promozione, dopo il rocambolesco ripescaggio di questa estate.

Una squadra quadrata, ma che ha dimostrato le migliori qualità lontano dalle mura amiche. Sono 7 i punti in 6 gare disputate in casa, che evidenziano le difficoltà della compagine lagunare quando è chiamata a fare la gara, a conferma di una predisposizione alle ripartenze più semplice da applicare in trasferta, dove spesso preferisce lasciare il pallino del gioco nelle mani, o se preferite nei piedi, degli avversari.

La sfida di domani, però, vede presentarsi al “Penzo” la Strega prima della classe: giallorossi che hanno la possibilità, visti i numerosi scontri diretti in classifica, di allungare ancora di più in classifica e dare un altro strappo decisivo al campionato. In più, mister Inzaghi si aspetta una risposta di carattere dai suoi uomini, rei di affrontare con meno caparbietà le partite lontano dal “Vigorito”, soprattutto nelle fasi iniziali del match. Occhio ai primi minuti quindi, ma è pur lecito aspettarsi, alla luce di quanto evidenziato, un Venezia abbastanza guardingo e che lascerà volentieri l’impostazione ai sanniti.

Confermato il 4-3-1-2? Sembra proprio di sì. La prestazione offerta dal centrocampo sannita sabato scorso è stata di categoria superiore e, con ogni probabilità, Inzaghi non vorrà assolutamente rinunciare ad uno fra Viola, Schiattarella ed Hetemaj. Rientra fra i convocati Tuia, recuperato dall’infortunio, oltre al muro Caldirola, rientrante dalla squalifica e che riprenderà il suo posto al fianco di Antei. Con Armenteros indisponibile, solito tandem offensivo Sau-Coda.

Chi a loro supporto? È chiaro che il giocatore più adatto per ricoprire il ruolo di trequartista, si chiama Roberto Insigne. Le prestazioni incolore del partenopeo però, aprono al ballottaggio con Tello e Kragl, due giocatori che spesso si sono dimostrati fondamentali per la strega e che in fase di non possesso garantirebbe un passaggio a 4 a centrocampo, variazione tattica tanto cara all’allenatore giallorosso.

PROBABILI FORMAZIONI

VENEZIA (4-3-1-2):  Lezzerini; Fiordaliso, Modolo, Casale, Ceccaroni; Suciu, Zuculini, Vacca; Aramu; Bocalon, Di Mariano. All. A. Dionisi

BENEVENTO (4-3-1-2): Montipò; Letizia, Caldirola, Antei, Maggio; Viola, Schiattarella, Hetemaj; Tello, Sau, Coda. All. F. Inzaghi

(Foto: Benevento Calcio)

Leggi anche:

Calciomercato Benevento, interessa Borini del Milan

Analisi Benevento-Crotone 2-0: è musica giallorossa al “Ciro Vigorito”

Nato a Benevento il 9 Novembre 1995, studente in Scienze della Comunicazione, collaboratore per Ysport da più di un anno. Un passione smisurata per il mondo del calcio, nel raccontarlo, nell'analizzarlo e nell'esprimere il proprio punto di vista su tutte le sfumature che porta con sè, per farlo diventare il suo lavoro. Ospite abitualmente in trasmissioni dedicate al Benevento calcio del quale è anche tifoso da sempre.