Pisa-Benevento, Inzaghi: “Non vediamo l’ora di iniziare”

Conferenza stampa pre partita per mister Filippo Inzaghi, prima della partenza del suo Benevento alla volta di Pisa, dove Venerdì alle ore 21.00 si scenderà in campo per l’anticipo della 1^ giornata del campionato di Serie BKT.

Ecco, di seguito, le parole rilasciate da Inzaghi nel corso della prima conferenza stampa della Regular Season 2019/20.

“Sarebbe da pazzi credere di essere già perfetti; è impensabile. Dobbiamo lavorare sulle problematiche evidenziate nella gara contro il Monza, unico test ufficiale, ma non bisogna trascurare anche quanto di buono è stato mostrato. Abbiamo perso una partita calciando venticinque volte a porta; nove volte su dieci queste gare le porti a casa. Abbiamo subito solo quattro tiri in porta e abbiamo subito quattro reti; è proprio questo che non deve più accadere. Per caratteristiche, questa squadra non può essere attendista ma ciò non significa non dover trovare un equilibrio. Essere bilanciati e anzi il fattore fondamentale per vincere determinati campionati. In ogni caso sono contento del lavoro che stiamo facendo e sono fiducioso.

In questo momento, i miei calciatori sono quasi tutti al meglio della propria condizione. Ho l’imbarazzo della scelta e starà solo a me capire chi possano essere i migliori interpreti, a seconda del tipo di partita che vorremo impostare.

In questo precampionato, il Benevento ha giocato con tanti moduli. Molti vanno in fissa, ma la realtà è che non esiste uno schema o un sistema predefinito. L’allenatore bravo è quello che cerca l’abito migliore. In questo momento il 4-4-2 è il sistema più adatto alle caratteristiche dei giocatori che ho a disposizione.  Ho degli esterni forti come Insigne, Kragl, Improta e anche Tello. Per ora mi viene difficile rinunciare a loro. Ma la base di partenza non deve essere il modulo, bensì la mentalità e l’attenzione che viene messa in partita.

Giocare la prima partita del campionato è un prestigio. Non vediamo l’ora di scendere in campo. Sappiamo di avere gli occhi puntati addosso da addetti ai lavori e non; ci aspettano tutti e dovremo dimostrare di essere una squadra forte. A mio parere sei o sette squadre possono giocarsi la vittoria finale e quando c’è questo equilibrio la differenza la fanno i particolari, il carattere e la continuità.

Sul mercato io e il presidente siamo in sintonia. La rosa è competitiva, ma se ci sarà l’opportunità di inserire qualche profilo che innalzi la qualità della stessa, state sicuri che la società non lesinerà sacrifici. Ma acquistare solo per fare numero non ne vale la pena, preferiamo valorizzare chi abbiamo e qualche giovane.

Montipò deve solo stare tranquillo. Ha la mia fiducia, è lui il titolare; bisogna giudicare non solo gli episodi negativi e sfortunati, ma anche quanto di buono ha fatto lo scorso campionato. Aveva proposte da squadre di serie A. È giovane, ha ampi margini di miglioramento.”

Leggi anche:

Biglietti Pisa-Benevento: Info e Prezzi Settore Ospiti (Serie B 2019-20)

Nato a Benevento il 9 Novembre 1995, studente in Scienze della Comunicazione, collaboratore per Ysport da più di un anno. Un passione smisurata per il mondo del calcio, nel raccontarlo, nell'analizzarlo e nell'esprimere il proprio punto di vista su tutte le sfumature che porta con sè, per farlo diventare il suo lavoro. Ospite abitualmente in trasmissioni dedicate al Benevento calcio del quale è anche tifoso da sempre.
No comments yet! You be the first to comment.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!