Calciomercato Benevento, nel mirino un attaccante e il sostituto di Antei

Come migliorare questo Benevento? È davvero possibile farlo? Modificare o “arricchire” una macchina già perfetta, è strettamente necessario? Se suona difficile affrontare tale discorso dal punto di vista tecnico, in casa sannita appare legittimo parlare di mercato in entrata sotto il profilo prettamente numerico: lo schema tattico scelto da mister Filippo Inzaghi e l’infortunio di Antei (rottura del legamento crociato del ginocchio sinistro, ndr), infatti, spingono il DS Foggia a cercare un attaccante e uno-due difensori utili alla causa giallorossa.

Quello di gennaio è senza dubbio il mercato delle occasioni, da cogliere al volo (ma senza eccessiva fretta) nel caso del Benevento. In difesa, la società del presidente Vigorito vorrebbe regalare all’ex tecnico di Milan, Bologna e Venezia, un autentico “jolly”, capace di interpretare al meglio sia il ruolo di centrale che di terzino destro. Maggio ha bisogno di rifiatare in alcune circostanze, data l’età e qualche acciacco fisico, ecco perché c’è necessariamente bisogno di un ricambio sulla corsia di competenza dell’ex Napoli.

Davanti, invece, la situazione è quantomeno “intricata”: in bilico la posizione e la permanenza di Samuel Armenteros, che vanta un contratto in scadenza il prossimo 30 giugno e non ha intenzione di rinnovare. Sulle tracce dello svedese ci sono Chievo, Pescara e Crotone. Lo staff tecnico sannita, dal canto suo, vuole inserire nel suo pacchetto avanzato un giocatore con caratteristiche differenti da quelle degli attaccanti già presenti in rosa, al fine di garantire soluzioni diverse anche a gara in corso.

Coda, Sau e Kragl rientrano tra gli intoccabili, ma ciò non esclude l’arrivo di una punta importante nell’immediato futuro: in cima alla lista i profili e i nomi di Alfredo Donnarumma (Brescia), Alberto Paloschi (SPAL) e Andrea La Mantia, per il quale è forte la concorrenza del Frosinone.

Da qui alla ripresa, dunque, sono attesi almeno tre colpi da parte dell’attuale capolista della Serie B, protagonista assoluta del girone d’andata, come testimoniano i 46 punti messi a referto nelle prime 19 uscite di campionato.

Leggi anche:

Benevento-Ascoli 4-0: le dichiarazioni di Inzaghi nel post partita

Benevento-Ascoli 4-0: le dichiarazioni di Schiattarella nel post partita

Benevento-Ascoli 4-0: le dichiarazioni di Sau nel post partita

Nato ad Avellino il 26 dicembre 1996, ha conseguito la Laurea Triennale in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Amante del calcio sin dalla nascita, segue l'Avellino Calcio fin da bambino e resta aggiornato su tutto ciò che riguarda lo sport più bello del mondo.