Calciomercato Benevento Gennaio 2021: acquisti, cessioni e bilancio finale

BENEVENTO CALCIO – Ieri alle ore 20,00, si è ufficialmente chiusa la finestra del mercato invernale. Dal gong finale, le squadre italiane non potranno più effettuare acquisti se non attingendo alla “bacheca” con la voce svincolati. Un mercato complesso, avaro di grandi movimenti, come prevedibile dopo un anno tribolato e che offre ancora tante difficoltà a tutte le società. Gennaio ha dato quindi la possibilità di operare per qualche ritocco, puntellare la rosa ove ce ne fosse più bisogno, ma senza colpi ad effetto o stravolgimenti cospicui.

È stata la fotografia anche del mercato del Benevento: nessuna follia, ma acquisti mirati che hanno portato a mister Inzaghi due elementi che potrebbero portare valore aggiunto alla rosa con cui si giocherà la seconda parte di campionato e il sogno salvezza. Il primo, Fabio Depaoli, esterno basso di destra ex Sampdoria e Atalanta. Un ragazzo con buona esperienza in serie A, terzino che non disdegna sortite offensive (può essere utilizzato anche alto) ma dotato anche di ottima applicazione difensiva. Un acquisto necessario, già pronto, che offre un’eventuale alternativa a Letizia (ancora infortunato) ma anche la possibilità di spostarlo nuovamente sulla fascia sinistra, posizione in cui principalmente ha giocato dal suo arrivo nel Sannio.

Altro acquisto preventivato, quello operato in attacco: parliamo di Adolfo Gaich, ragazzo argentino classe 1999 soprannominato “El Tanque” per il suo fisico possente. Giovane di grande prospettiva, seguito da molti club italiani e non solo, ha trovato poco spazio nella sua breve avventura al CSKA Mosca. Il ds Foggia ha dichiarato di seguirlo da più di un anno, ammaliato da buone giocate dimostrate con la maglia del San Lorenzo e con la maglia dell’Under argentina. Le aspettative su di lui sono alte, ma andrà valutato se avrà la capacità di adattarsi subito alla prima esperienza in Serie A, in un campionato impegnativo e difficile (visto anche l’obiettivo da raggiungere per i giallorossi) e che vive la sua fase cruciale.

Una scommessa intrigante, che comunque porta a mister Inzaghi un attaccante con caratteristiche diverse da quelle di Lapadula e che davvero potrebbe essere utile alla causa giallorossa. In più c’è da considerare il rinforzo anche sotto il punto di vista numerico, potendo contare adesso su quattro attaccanti, considerata la permanenza di Moncini e la presenza, utile, del classe 2001 Di Serio.

Chi ha lasciato il Sannio è stato, per primo, Lorenzo Del Pinto. “Anema e Core”, senatore dei sanniti e giocatore amato dalla piazza per impegno e professionalità che lo hanno condotto a tre campionati vinti, non è riuscito a trovare spazio e si è rimesso in gioco accettando la proposta della Reggiana. Un addio emotivamente doloroso, per il giocatore e per la piazza. L’arrivo di Depaoli ha poi aperto la strada ad un’altra cessione, quella dell’ex capitano Christian Maggio al Lecce. Nonostante il rinnovo di un anno concordato in estate, il giocatore è fin da subito sembrato ai margini del progetto. Sensazione confermata e acuita nel corso dell’ultimo mese e che ha portato società e calciatore ad optare per la rescissione consensuale. Ultime partenze quelle di Volta e Basit con direzione Pescara.

BILANCIO POSITIVO; DOVE MANCA QUALCOSA?

Sicuramente il mercato del Benevento può considerarsi positivo: coerentemente con i programmi non c’è stato nessuno stravolgimento della rosa che ha conquistato 22 punti nel girone di andata, andando si ben oltre le aspettative, ma meritando questo risultato. A questa si aggiungono due calciatori potenzialmente molto funzionali al progetto tecnico e che aiuteranno non poco mister Inzaghi.

Soprattutto l’eventuale utilizzo di Depaoli con dirottamento di Letizia sulla sinistra, permetterebbe di poter recuperare un giocatore al centro della difesa, posizione dove forse un tassello manca. Caldirola, complice un recupero lampo, è ancora abbastanza lontano da una condizione ottimale per poter essere considerato un titolare a tempo pieno.

L’inserimento sulla sinistra di Letizia permetterebbe a Barba di tornare nella sua posizione centrale e offrire ricambio e alternative a Tuia e Glik, considerando anche squalifiche e possibili infortuni. Il Benevento aveva anche provato a sbloccare per gennaio la trattativa che porterà a giugno l’arrivo di Talbi, difensore centrale del Rizespor, ma i tempi strettissimi non hanno permesso al ds Foggia di riuscire nell’operazione.

Leggi anche:

Inter-Benevento 4-0: le dichiarazioni di Filippo Inzaghi nel post partita

Iemmello al Frosinone: cessione a titolo definitivo del Benevento

Nato a Benevento il 9 Novembre 1995, studente in Scienze della Comunicazione, collaboratore per Ysport da più di un anno. Un passione smisurata per il mondo del calcio, nel raccontarlo, nell'analizzarlo e nell'esprimere il proprio punto di vista su tutte le sfumature che porta con sè, per farlo diventare il suo lavoro. Ospite abitualmente in trasmissioni dedicate al Benevento calcio del quale è anche tifoso da sempre.