Benevento-Venezia: Pronostico e Probabili Formazioni (Serie B 2018-19)

Poche ore al fischio di inizio di Benevento-Venezia,  alle ore 15 si affronteranno sul manto erboso del “Ciro Vigorito” in quello che sarà il match valevole per la terza giornata di ritorno del campionato di Serie B.

I giallorossi ritornano a fare sul serio dopo la pausa forzata della seconda giornata, dove da cartello doveva essere scontata la giornata di riposo, e dopo l’apertura con il pareggio prezioso strappato al Via del Mare al cospetto di un temibile Lecce. E’ anche questo il ritorno al Vigorito dopo più di un mese di assenza da un altro pareggio, quello per 1-1 nell’altro big match prima della sosta post natalizia con il Brescia.

In un turno dove L’Hellas Verona racimola solo un punto faticoso dal “brutto” campo di Carpi, dove il Lecce non ha giocato per il bruttissimo infortunio occorso a Scavone che ha perso i sensi dopo uno scontro con Beretta(fortunatamente dopo tutti gli esami diagnostici nulla da evidenziare per il ragazzo), dove ci sarà lo scontro diretto fra Pescara e Brescia, la parola d’ordine per gli stregoni è solo la vittoria. Mai come domani la conquista dei tre punti può essere definita fondamentale per dare un bel colpo alla classifica e avvicinarsi ancora di più a quelle zone di vertice avendo già una partita in meno rispetto alle dirette concorrenti. Ma oltre a guardare avanti, la partita di domani serve anche a cercare di blindare la zona playoff dalle squadre inseguitrici ma che attualmente sono alle calcagna.

Ma al di là di tutto ciò e del turno specifico, c’è il dovere di iniziare a inanellare una cospicua serie di risultati positivi soprattutto in casa, far ridiventare un fortino quel Vigorito dove troppe punti si sono lasciati in questo campionato e che può essere l’arma fondamentale per raggiungere obiettivi auspicati. Di contro un Venezia reduce da tre risultati utili consecutivi, tiratosi fuori dalle sabbie mobili della zona retrocessione e che guarda al futuro con rinfrancate ambizioni.

Tra le fila dei giallorossi l’unico assente è Maggio, ancora alle prese con il programma riabilitativo dall’infortunio rimediato dopo la partita con il Brescia. Prima convocazione per i neo acquisti Caldirola e Crisetig. Se per il primo, viste anche le condizioni fisiche ancora bene da valutare, è difficile se non impossibile ipotizzare un suo impiego dall’inizio, per il secondo invece è plausibile immaginare di vederlo al centro della cabina di regia a discapito di un Viola appena recuperato dal problema che lo ha tenuto fuori dalla trasferta di Palermo. Ballottaggi soprattutto per quanto riguarda le mezz’ali in quello che dovrebbe essere il 3-5-2 che Bucchi intende confermare. Favoriti Tello e Bandinelli, ma scalpitano per un posto anche Buonaiuto (con lui possibile anche un 3-4-1-2) e Del Pinto che garantirebbe più filtro ed equilibrio.

Modulo speculare quello del Venezia di Zenga che convoca anche Bocalon, appena giunto in laguna da Salerno. Acquisto di spessore che punta ad alzare il livello della qualità del reparto avanzato arancio-verde, ma che dovrebbe partire dalla panchina.

BENEVENTO-VENEZIA PROBABILI FORMAZIONI

BENEVENTO (3-5-2): Montipò; Volta, Antei, Tuia (Di Chiara); Letizia, Tello, Crisetig, Bandinelli, Improta; Insigne, Coda.

VENEZIA (3-5-2): Vicario; Coppolaro, Modolo, Domizzi; Zampano, Zennaro, Bentivoglio, Pinato, Garofalo; Rossi, Vrioni.

Nato a Benevento il 9 Novembre 1995, studente in Scienze della Comunicazione, collaboratore per Ysport da più di un anno. Un passione smisurata per il mondo del calcio, nel raccontarlo, nell'analizzarlo e nell'esprimere il proprio punto di vista su tutte le sfumature che porta con sè, per farlo diventare il suo lavoro. Ospite abitualmente in trasmissioni dedicate al Benevento calcio del quale è anche tifoso da sempre.