Benevento-Sassuolo 0-1: le dichiarazioni di Montipò nel post partita

Nel post partita di Benevento-Sassuolo, Lorenzo Montipò ha analizzato ai microfoni di OttoChannel la sconfitta casalinga maturata nel Monday Night della 30a giornata della Serie A 2020-21. Qui di seguito le dichiarazioni rilasciate dal portiere giallorosso a margine dello 0-1 odierno.

Le dichiarazioni di Montipò nel post partita di Benevento-Sassuolo 0-1

Questa l’analisi di Montipò, riportata da Ottopagine.it: “C’è tanto rammarico. Il Sassuolo è più forte di noi, lo dimostrano la rosa e la classifica. Abbiamo buttato via soltanto trenta secondi su novanta minuti perché nel finale del primo tempo c’è stato l’errore su Boga. La partita è stata positiva, soprattutto nella ripresa. Abbiamo perso un punto perché per loro il migliore in campo è stato Consigli.

Il nostro atteggiamento? Non siamo timorosi, ma una squadra che invece di andare allo sbaraglio cerca di stare in campo compatta e provando a imporre il suo gioco. Il Sassuolo è molto organizzato. Li aspettavamo, si è trattata di una scelta tattica in modo da sfruttare le ripartenze.

Pochi punti in casa? Mi dispiace per le mancate vittorie al Vigorito. Dovrebbe rappresentare un fortino, è vero, ma ciò è dovuto soprattutto alla mancanza dei tifosi. Non è una scusa perché è una situazione che vale per tutte le squadre. Lavoreremo su queste due trasferte in maniera molto rapida, anche perché saranno molto ravvicinate. Speriamo di portare a casa dei punti, ce ne servono almeno dieci per la salvezza.

Le prossime due partite? Ci aspettano delle sfide complicate, ci sarà da soffrire molto di più. Andremo in campo con l’idea di fare il nostro gioco e con la solita compattezza. Ci sono maggiori pressioni negli scontri diretti, ma allo stesso tempo dobbiamo dimostrare di saper conquistare punti contro chiunque, così come fatto con la Juve. Come detto mancano dieci punti, non mi interessa sapere contro chi. Non sarà facile. Pensiamo ad una partita alla volta.”

Leggi anche:

Benevento-Sassuolo 0-1: le dichiarazioni di Filippo Inzaghi nel post partita

Nato ad Avellino il 26 dicembre 1996, ha conseguito la Laurea Triennale in Scienze della Comunicazione e attualmente studia Corporate Communication e Media presso l'Università degli Studi di Salerno. Giornalista pubblicista dal 30 settembre 2020, ama, segue e pratica lo sport più bello del mondo.