Benevento-Perugia 1-0: le dichiarazioni di Tuia nel post partita

Nel post partita di Benevento-Perugia, ha parlato uno dei difensori di mister Inzaghi, Alessandro Tuia, che oggi ha permesso a Caldirola di scalare a destra al posto dello squalificato Maggio. Di seguito le dichiarazioni rilasciate dall’ex Salernitana ai microfoni di OttoChannel.

Le dichiarazioni di Tuia nel post partita di Benevento-Perugia 1-0

“Sicuramente è stata una partita molto maschia, però vincere queste partite, in cui bisogna soffrire molto, dà anche maggiore soddisfazione. Andiamo avanti consapevoli di quello che stiamo facendo, – ha detto Tuia – continuando a lavorare in vista delle prossime partite.

Potevamo chiudere il primo tempo con qualche gol in più di vantaggio, ma mi viene in mente la partita con l’Entella, quando abbiamo dominato e poi siamo stati rimontati alla prima occasione. Siamo stati bravi a soffrire e a rimanere compatti nel secondo tempo, soprattutto dopo l’espulsione di Tello. 

L’arbitraggio? Non è facile neanche per loro, è stata una partita difficile. L’importante è aver vinto. 

Palle lunghe per Coda? Sì, può essere una soluzione in più, visto che conosco bene Massimo, avendoci già giocato a Salerno. A volte la palla si può perdere sul fondo come oggi, ma è una caratteristica ulteriore della nostra squadra, che può tornarci utile. 

La mia condizione fisica? La mia ultima partita da titolare l’avevo giocata con l’Ascoli l’anno scorso, quindi mi mancava un po’ giocare i 90 minuti. Oggi è andata bene, sto crescendo e quindi sono contento per questo. Posso giocare anche a destra, ho già fatto quel ruolo, quindi sono a disposizione del mister. Concorrenza? Credo che il mister sia contento di avere più scelte a disposizione, tocca a noi metterlo in difficoltà.

Le prossime gare? Sì, c’è il turno infrasettimanale e poi subito un’altra partita, quindi dovremo essere bravi a farci trovare subito pronti”.

(Foto: OttoChannel)

Leggi anche:

Benevento-Perugia 1-0: le dichiarazioni di Gaetano Letizia nel post partita

Nato ad Avellino il 26 dicembre 1996, ha conseguito la Laurea Triennale in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Amante del calcio sin dalla nascita, segue l'Avellino Calcio fin da bambino e resta aggiornato su tutto ciò che riguarda lo sport più bello del mondo.