Benevento in Serie A: le dichiarazioni di Hetemaj e Sau dopo la promozione

BENEVENTO SERIE A – Un bellissimo siparietto nella mixed zone del “Ciro Vigorito”, con Marco Sau e Perparim Hetemaj ai microfoni di OttoChannel, tra risate, selfie e cori, in compagnia dell’infortunato Luca Antei.

Queste le parole di Perparim Hetemaj: “Siamo molto contenti, abbiamo aspettato questo momento e sapevamo da inizio anno di essere forti. Vincere non è mai semplice, abbiamo fatto un po’ d’anticipo e non possiamo che essere molto contenti. A chi la dedico? Alla mia famiglia, mia moglie, a tutti i compagni e a tutti i tifosi, perché senza queste componenti non sarei qua.”

È poi toccato a Marco Sau, match winner di serata: “Cambio azzeccato del mister, poi sono riuscito a finalizzare al meglio una grande palla di Schiattarella. Non era facile vincere stasera, a maggior ragione con l’espulsione del primo tempo. Non vedevamo l’ora di chiudere il prima possibile e oggi l’abbiamo fatto. Forse, all’inizio, eravamo un po’ contratti proprio per la voglia di chiudere il discorso il prima possibile, ma ce l’abbiamo fatta e ora possiamo stare un po’ più sereni. Non molleremo comunque fino alla fine.

Ho scelto il Benevento per risalire subito in Serie A. Ho trovato un grande gruppo, delle grandi persone, è stato un cammino veramente fantastico. Se abbiamo vinto così, è anche grazie all’aspetto umano dello spogliatoio, non solo grazie all’aspetto tecnico.

Cosa serve per la Serie A? È sicuramente un altro campionato, ma l’ossatura è già buona. Servirà sicuramente altro, ma questo la società lo sa e sa cosa deve fare. Il gol dell’ex? Mi dispiace per la Juve Stabia, perché la seguo sempre ed è la squadra che mi ha lanciato.”

Sau ed Hetemaj hanno poi lasciato spazio a Caldirola e Montipò.

Leggi anche:

Benevento in Serie A: i Video e le Foto della Festa in Città

Benevento in Serie A: Pippo Inzaghi e il Video della Festa negli Spogliatoi

Nato ad Avellino il 26 dicembre 1996, ha conseguito la Laurea Triennale in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Amante del calcio sin dalla nascita, segue l'Avellino Calcio fin da bambino e resta aggiornato su tutto ciò che riguarda lo sport più bello del mondo.