Benevento-Empoli 2-0: le dichiarazioni di Inzaghi nel post partita

Al termine di Benevento-Empoli, tecnico dei sanniti Filippo Inzaghi, ha commentato la vittoria ai microfoni di OttoChannel.

Benevento-Empoli 2-0: le dichiarazioni di Inzaghi nel post partita

Queste le sue parole: “Abbiamo sofferto poco ma la partita era da chiudere. La squadra non mi meraviglia più. Questa è la mentalità giusta. Meritavamo di fare il 3-0 al 60′ e non preoccuparci, anche se siamo stati in totale controllo. Però il calcio è strano e ho cercato di tenere l’attenzione alta. Una palla sporca poteva riaprire la gara. Non c’è stata storia dall’inizio. I ragazzi stanno facendo qualcosa di straordinario ma non abbiamo fatto niente. Sono passate poche partite, ma siamo felici”.

Inzaghi ha poi proseguito: “Cerco di essere molto concreto come lo sono i miei ragazzi. Oggi potevo mettere chiunque, la partita si vinceva. Armenteros? Aveva affaticamento, quando mi hanno detto che c’erano rischi ho preferito evitarli. Sau ha dimostrato di stare bene. Chiunque gioca mi dà delle risposte incredibili. Questa è la strada da perseguire. L’attenzione va tenuta alta, la partita di Pescara deve essere ben chiara nella nostra testa. Se molliamo un pochino diventiamo una squadra normale. Schiattarella? Ho aspettato il momento giusto. Hetemaj era stanco e aveva mal di gola. Tutti e due hanno risposto alla grande. Lasciare certi giocatori in panchina non è mai semplice”.

Sulla prossima partita contro la Juve Stabia: “Il campo sarà sintetico e dovremo abituarci a un altro tipo di calcio. Giocheranno la partita della vita perché arriva la capolista”.

Leggi anche:

Benevento-Empoli 2-0: le dichiarazioni di Maggio nel post partita

Benevento-Empoli 2-0: il Tabellino