Benevento-Cittadella: per la Strega un déjà vù

Una piacevole sensazione di déjà vù. È quella che percepisce il Benevento e il tifoso giallorosso quando pensa o si trova di fronte il Cittadella. Sì, perché nel giro di una settimana, siamo passati dal dover sfatare un tabù storico di quasi mezzo secolo come la vittoria all’Arechi di Salerno, a confermare invece un andamento più recente ma piacevole, consolidatosi nel momento in cui la strega si accinge ad affrontare i veneti.

Tradizione positiva di un risultato che ha visto trionfare la Strega tre volte su quattro negli ultimi due campionati, più il quarto turno di Coppa Italia con cui si è conquistata tre mesi fa l’ottavo di San Siro contro l’Inter. In più, che la situazione di déjà vu sia concretamente vivibile oggi alle ore 15 al “Ciro Vigorito” è la speranza che vorrebbe significare terza vittoria consecutiva in campionato, contenuto di una certa continuità che all’ombra della dormiente manca proprio da Settembre e dalla partita di andata al Tombolato. L’1-0 firmato Asencio infatti, rappresentava la la conquista di nove punti dopo l’iniziale pareggio ottenuto contro il Lecce. Percorso al 75% ripetuto nel girone di ritorno: pareggio in Salento e vittorie con Venezia e Salernitana. Manca appunto l’ultimo tassello per completare il quadro del déjà vù.

Una tradizione da confermare perché adesso il Benevento ha iniziato a correre, il terzo posto ai piedi della zona promozione è stato conquistato avendo una gara in meno all’attivo e quel sogno ripreso ad ardere con una certa copiosità non deve essere “oscurato” da nessuna doccia fredda. Perché adesso il Benevento gode di un momento favorevole dal punto di vista mentale e anche il calendario offre occasioni per avvicinare ancora di più le battistrada e allontanare le inseguitrici. Il pari maturato nel finale dell’anticipo della Favorita, tra Palermo e Brescia, potrebbe permettere ai sanniti di fare un passo in avanti non indifferente in classifica. Spezia-Verona, inoltre, è un vero è proprio spareggio playoff appena alle spalle del Benevento. Insomma l’occasione è ghiotta, tanto più se per una volta la cabala dà ragione ai sanniti.

Ma non ci sono predizioni o sensazioni che tengano; anzi, i pronostici spesso sono fatti per essere ribaltati. E che al netto delle tre vittorie su quattro il Cittadella sia sempre stata squadra difficile da affrontare non lo scopriamo certo oggi. Le tre vittorie sannite, tutte per 1-0, testimoniano comunque la difficoltà di una partita che guai se viene presa sotto gamba o con superiorità. I veneti di questo periodo sembrano lontani parenti da quelli ammirati ad inizio campionato (è la squadra insieme al Verona col rendimento peggiore del 2019 nelle zone alte) ma è pur vero che la classifica recita 30 punti, mezzo su cui viaggiare ancora in equilibrio per l’obiettivo playoff. Squadra quadrata e con un discreto gioco quella di Venturato, forse un po’ inesperta nel gestire determinate situazioni ma che se è in giornata può dare non pochi pensieri. La terza miglior difesa ma di contro uno degli attacchi meno prolifici del campionato. Le reti in trasferta realizzate sono appena 4, ma sono solo 9 quelle subite, fotografia di una squadra granitica ma ordinata, in sintesi  difficile da scardinare e per certi versi più semplice da affrontare in Veneto.

Se la cabala, quindi, mette di fronte al Benevento la possibilità di raggiungere un risultato prezioso come il platino, da una parte, vi è la realtà di uno degli scontri più difficili da affrontare da qui alla fine del cammino, dall’altra. Ma forse, in questo momento, è anche meglio così.

Nato a Benevento il 9 Novembre 1995, studente in Scienze della Comunicazione, collaboratore per Ysport da più di un anno. Un passione smisurata per il mondo del calcio, nel raccontarlo, nell'analizzarlo e nell'esprimere il proprio punto di vista su tutte le sfumature che porta con sè, per farlo diventare il suo lavoro. Ospite abitualmente in trasmissioni dedicate al Benevento calcio del quale è anche tifoso da sempre.
No comments yet! You be the first to comment.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!